Disinfestazione

La Ditta Niola è specializzata nella disinfestazione di materiale cartaceo e ligneo (libri, mobili, strumenti musicali, etc…).

Da molti anni la ditta Niola si dedica alla protezione dei Beni Culturali (materiale bibliografico e archivistico, opere d’arte su carta e legno). Abbiamo messo a punto razionali metodologie di disinfezione e disinfestazione.

Ci siamo dedicati negli ultimi anni alla tecnica delle atmosfere controllate. Questa metodologia consiste nel creare in appositi involucri parametri di processo che devono restare costanti per 21 giorni. Il materiale trattato, viene esposto alla comune atmosfera modificata insieme a gas inerti, quali l’azoto. Questo metodo trattando le opere d’arte in loco ed evitandone, quindi, ogni trasferimento, permette la distruzione per anossia dei parassiti presenti nei loro vari stadi di sviluppo. Si tratta di un metodo che rispetto alle tradizionali tecniche di disinfestazione, non è basate sull’uso di gas tossici (cancerogeni), ma si basa sull’impiego di mezzi di lotta alternativi innocui e a basso impatto ambientale.

disinfestazione_n1o3

L’ “NR 1 O3” è un impianto prodotto in collaborazione con l’università degli studi di Napoli Federico II e coperto da brevetto internazionale, che attivato per pochi minuti in un ambiente confinato, anche di centinaia di metri cubi, lo satura di ozono realizzando nel giro di qualche ora una completa disinfezione di tutte le superfici dell’ambiente trattato, anche quelle difficilmente raggiunte da un tradizionale intervento di disinfezione.Il trattamento comporta la scomparsa di tutti i microorganismi presenti nell’ambiente quali batteri, muffe, lieviti, ma anche piccoli organismi superiori come acari, pulci, piccoli insetti ecc.
L’efficacia disinfettante dell’ozono ci è stata certificata dalla cattedra di igiene del II° Policlinico di Napoli, a seguito dell’esecuzione di specifici test.
L’apparato a nostro giudizio può essere proficuamente utilizzato in qualsiasi ambiente e ovunque necessiti un igiene profonda.Peraltro il trattamento non lascia alcun residuo nell’ambiente trattato; l’ozono infatti come forma allotropica dell’ossigeno è instabile e decade in ossigeno dopo un certo tempo (tempo di dimezzamento circa 30 minuti). Il trattamento, si sottolinea, ha bassi costi in confronto ad altre tecniche in uso e necessita della sola alimentazione elettrica per pochi Watt (circa 150 W) e per pochi minuti ad intervento; anche l’intervento degli operatori è ridotto al minimo essendo limitato all’apposizione dell’apparato, alla sua attivazione e alla rimozione alla fine del trattamento. Non è richiesta neanche nessuna autorizzazione da parte delle autorità sanitarie, non essendo l’ozono particolarmente pericoloso per l’uomo; peraltro questo gas presenta la notevole proprietà di avere una soglia di sensibilità per l’uomo di molto inferiore a quella di tossicità. Il trattamento infine non necessita dell’apporto di alcun preparato a consumo, utilizzando esclusivamente l’ossigeno nell’aria, trasformato in ozono e che ritorna ossigeno dopo il trattamento.
Esso pertanto potrebbe integrare i normali interventi di disinfezione e disinfestazione.

Comments are closed.